Cu Chi, Il Ristorante dei Vietcong

Also available in: Inglese

Si mangiavano solo che radici di tapioca intinte in una ciotola dove venivano tritati e mescolati noci, zucchero e sale. Questo ogni giorno fino al punto in cui non si decisero ad aprire un ristorante nei pressi del triangolo di ferro.

Posizione

Il luogo abbandonato in questione si trova a solo mezzo chilometro dall’entrata dei tunnel Cu Chi. Prendendo la strada che parte dalla pagoda e porta alla biglietteria potrete vedere il ristorante alla vostra destra. Si può entrare dal retro.

Descrizione

Bum!!

Uno, due, tre colpi di Garand sanciscono il mio “biglietto d’ingresso” in questo punto ristorazione abbandonato. Apro la porta dal retro, chiusa da un fil di ferro. Alcuni macchinari usati per cucinare il cibo giacciono senza vita sparsi per tutta la stanza.

A seguire ci sono piatti, posate, bacchette, delle tazze decorate e dei thermos.
 

Le bancarelle vuote, senza riso e senza noodles, senza voci e senza anima.
 

Sul ripiano di legno sono adagiate due tartarughine a protezione del posto, guardiani e protettori che fortunatamente mi hanno lasciato via libera.
 

All’interno del locale il caldo soffocante non mi lascia tregua, facendomi mancare il respiro.

Così decido di uscire e respirare una boccata d’aria, fornendomi la possibilità di osservare alcuni degli alberi da frutto che attorniano la proprietà. Poco vicino ci sono alcuni distributori di bevande e altre bancarelle.

Ad un certo punto l’acqua viene a mancare costringendomi a lasciare questo ristorante e a cercarne uno nuovo.

SULLA MAPPA:

Lascia un commento