Riabilitiamo l’istituzione

Also available in: Inglese

Una volta era l’istituzione che aiutava i pazienti, oggigiorno i ruoli sono invertiti….

Posizione

L’ospedale riabilitativo Villa Rosa ha sede a Pergine Valsugana, a qualche chilometro da Trento. Quest’ultimo si posiziona a monte del Maso grillo, sul colle del «Zucàr», nel punto in cui il torrente Fersina scorre nel tratto terminale dell’Alta Valsugana.

Storia

Villa Dalla Rosa (ex Villa Giulia) fu eretta nel 1912 dall’eclettico costruttore e architetto Eduino Maoro originario di Brazzaniga, su incarico del marchese Vittorio Napoleone Dallarosa.

Durante la Prima guerra mondiale venne adibito a comando militare austro-ungarico e importante supporto logistico per il sottostante aeroporto al Cirè per l’Imperial Regia aviazione. Già convalescenziario dal 1956 quale affermato centro rieducativo dell’Inail, quindi, dall’aprile 1972 come ente ospedaliero autonomo specializzato per motulesi e neurolesi, è infine passato all’Azienda sanitaria.

Da anni la struttura sanitaria è stata abbandonata al suo destino, dopo l’avvenuta inaugurazione del 20 luglio 2013 del nuovo centro riabilitativo “Villa Rosa” nei pressi dell’ex ospedale psichiatrico.

Descrizione

Un ospedale del genere salta all’occhio a chiunque. Nonostante le segnalazioni siano del tutto assenti e la vegetazione abbia coperto in parte questo patrimonio architettonico, gli abitanti del luogo non hanno dimenticato.

La nobile sala da pranzo, la sala d’aspetto con pavimento di legno antico, la chiesetta e le lunghe passeggiate nel parco. Tutto questo rimane ancora nei ricordi Perginesi, gli unici a lottare per salvare Villa Rosa.

Sulla mappa

Lascia un commento