Left for dead – Capitolo Prisma

Also available in: Inglese

Orde di zombie, apocalissi, fine del mondo? Fiato alle trombe e via con la lotta alla sopravvivenza.


Posizione

Il centro commerciale abbandonato si trova a 35 km da Rovigo, nel delta del fiume Po. Per entrare dovrete semplicemente salire la rampa che portava all’ex parcheggio sovrastante, ed entrare da una delle innumerevoli porte fracassate dai vandali.

Storia

Negli anni 2000 il centro commerciale rappresentava il centro acquisti e il fulcro dello shopping per chiunque vivesse nella zona del Delta Del Po, di Chioggia e di Ferrara. Ben 42 negozi facevano parte del complesso edilizio, tra cui si contavano pizzerie, gelaterie, negozi di abbigliamento, di dischi, supermercati, e la bellezza di 150 persone.

Un bel giorno però la crisi colpisce anche loro, e il centro chiude. Dei 42 negozi solo uno è rimasto in vita, l’Acqua & Sapone. Il resto giace abbandonato a sé stesso, in uno scenario quasi apocalittico.

Per tre volte l’asta per la vendita del centro commerciale è stata disertata. E il suo prezzo è gradualmente diminuito: il valore dell’immobile è stato inizialmente stimato in 2,2 milioni di euro, all’ultima asta si poteva “portare a casa” con 800mila euro, che potevano essere ulteriormente ridotti a 200mila.

All’inizio degli anni Novanta ci sono voluti tredici miliardi e mezzo di lire per costruire il centro. Ora le incursioni vandaliche lo hanno ridotto a pezzi, con danni che raggiungono la cifra di un milione e mezzo di euro.

Descrizione

Orde di zombie invadevano il centro commerciale ogni giorno, divorando qualsiasi cosa capitasse loro a tiro. Tra consumisti e zombie non vedo molta differenza, e mi immagino quotidianamente come gente da ogni dove vendesse il cervello per l’ennesima camicia da mettere dentro il loro armadio.

 

Il primo pensiero venutomi in mente è quanto questo luogo assomigliasse a una mappa del videogioco Left for Dead per console. Nell’esplorazione ognuno ha scelto un personaggio, e con le armi e le katane impugnate ben strette, e sospinti dai carrelli, ci siamo gettati nella mischia a fare il macello. Su e giù per le scale mobili ci siamo destreggiati in diverse foto, passando per le sale da ballo, a fare scorta di alimenti e viveri per negli scaffali del supermercato. Tra saracinesche mobili, e manichini animati siamo riusciti a scapolarcela sani e salvi.

Sulla Mappa:

Lascia un commento